Magistratura, CSM e principi costituzionali


Anno: 
1994
copertina libro

Nel volume, curato da Beniamino Caravita, sono raccolti gli atti del convegno "Magistratura, Csm e principi costituzionali", organizzato dal Centro Studi Giuridici e Politici della Regione Umbria, in collaborazione con la Facoltà di Giurisprudenza dell'Università di Perugia, nei giorni 13 e 14 marzo 1992. "I poteri e i limiti del Csm, i rapporti e i conflitti della magistratura con gli altri poteri dello Stato. Alcuni fra i maggiori specialisti intervengono, con analisi e proposte, su uno dei nodi cruciali del cambiamento e del futuro assetto istituzionale del paese". Le relazioni pubblicate sono di: Giorgio Battistacci, Prefazione; Carlo Mezzanotte, Sulla nozione di indipendenza del giudice; Valerio Onida, La posizione costituzionale del Csm e i rapporti con gli altri poteri; Federico Sorrentino, I poteri normativi del Csm; Stefano Sicardi, Il Presidente della Repubblica come presidente del Csm; Paolo Ridola, La formazione dell'ordine del giorno fra poteri presidenziali e poteri dell'assemblea; Enzo Balboni, Le nomine agli uffici direttivi; Giuseppe Severini, L'articolo 2 delle guarentigie e i trasferimenti per "incompatibilità ambientale"; Roberto Romboli, Attività tabellare del Consiglio superiore della magistratura e indipendenza interna del giudice; Paolo Carrozza, Collegialità della decisione e impugnabilità; Vladimiro Zagrebelsky, La responsabilità disciplinare dei magistrati; Mario Dogliani, La formazione dei magistrati; Alfredo Gaito, Indipendenza del pm e "superprocura"; Cesare Pinelli, Le proposte di riforma del Consiglio superiore della magistratura.

Aggiungi un commento

Plain text

  • Nessun tag HTML consentito.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.
L M M G V S D
 
 
 
 
 
1
 
2
 
3
 
4
 
5
 
6
 
7
 
8
 
9
 
10
 
11
 
12
 
13
 
14
 
15
 
16
 
17
 
18
 
19
 
20
 
21
 
22
 
23
 
24
 
25
 
26
 
27
 
28
 
29
 
30